Centri Trapianto

Mappa dell'Italia Puglia Molise Campania Abruzzo Marche Lazio Umbria Basilicata Toscana Emilia Romagna Calabria


La Calvizie: Cause, Diagnosi e Cura

La CalvizieLa calvizie è quella condizione patologica che determina la perdita parziale o totale dei capelli.

Sebbene la patologia colpisca sia uomini che donne, le persone di sesso maschile sono notevolmente più soggette ad accusare questo problema, infatti secondo le statistiche, il problema della calvizia interessa circa l’80% dei maschi adulti di razza caucasica, mentre gli uomini di razza nera o di razza orientale non soffrono del problema.

Il primo accenno di perdita dei capelli avviene solitamente dopo il compimento dei 30 anni, ma sempre più persone accusano questa tendenza anche prima e le cause non sono ancora perfettamente conosciute, ma quella principale sembra legata a un fattore di tipo ormonale e genetico.

Secondo diverse ipotesi infatti, la calvizia sarebbe vista come una risposta da parte della genetica alla presenza di ormoni androgeni (da qui il nome calvizia androgenetica); diversi studi sono infatti giunti alla conclusione che in caso di mancanza di questi ormoni la calvizia non può verificarsi (soggetti che hanno per esempio subito castrazioni in età pre-puberale, ecc.).

Per le donne pare essere proprio lo stesso principio, in quanto le calvizie riportate sembrerebbero esser state causate da un aumento degli ormoni androgeni come conseguenza a malattie ovariche e/o surrenaliche.

Curioso è però notare che non è tanto il livello degli ormoni androgeni a causare la perdita dei capelli quanto i livelli di diidrotestosterone (DHT), che altro non è che un ormone che aumenta ogniqualvolta l’enzima 5-alfa-reduttasi si riduce.

Con l’aumentare del diidrotestosterone infatti, i capelli ricrescono sempre meno lunghi e meno spessi, fino ad arrivare al momento in cui non riescono più a coprire in modo adeguato il cuoio capelluto, si assiste cioè ad una perdita progressiva della crescita dei capelli e ad un incremento dei tempi di allungamento degli stessi.

La zona nella quale si manifesta la calvizia differisce a seconda del sesso: negli uomini solitamente si manifesta un diradamento progressivo nella zona fronto-temporale, diradamento che porta inevitabilmente ad una caratteristica di stempiatura e alla cosiddetta “piazza”, mentre nel sesso femminile la calvizia si presenta invece nel vertice e nella zona frontale, dato che la zona temporale non viene minimamente interessata.

Classificazione delle calvizie:

Schema degli Stadi di Sviluppo della Calvizie Maschile e FemminileLe calvizie sono classificate in base alla natura della stessa (ovvero calvizia androgenetica, calvizia stagionale, calvizia psicogena, calvizia areata) e in base all’estensione della calvizia stessa. Per classificare quest’ultima, esistono delle scale creata appositamente, tra le quali si ricordano quelle di Hamilton (1951), di Norwood (1975) e di Ludwig (per le donne).

La classifica di Hamilton, che fu la prima classificazione delle calvizie, fu fatta nel 1951, e fu divisa in cinque stadi a seconda della condizione di sviluppo:

Stadio 1: Nel primo stadio si rivela un arretramento simmetrico a livello fronto – temporale con la possibilità di un arretramento della line afrontale.

Stadio 2: Nel secondo stadio vengono accentuati i segni dello stadio precedente con un lieve arretramento della linea frontale assieme a un diradamento del vertice

Stadio 3: Nel terzo stadio le zone alopeciche anteriore e posteriore confluiscono

Stadio 4: Nel quarto stadio permane una corona di capelli in sede temporo – occipitale, mentre la alopecia è in via definitiva nella zona fronto – parietale e nella zona del vertice

Stadio 5: Nel quinto stadio la situazione è simile a quella dello stadio precedente, ma la corona di capelli residua è nettamente minore

Nel 1975 Norwood riprese questa classifica di Hamilton e la modificò, suddividendo la classificazione della calvizia in sette stadi, suddivisioni che negli anni seguenti furono portati a 12 stadi:

Viene definita calvizia solamente quando si sopraggiunge lo stadio 3 della scala Hamilton, poichè quelle precedenti non sempre degenerano.

La scala Ludwig è invece articolata solamente in tre stadi, e classifica la calvizia femminile:

Stadio 1: piccola diradazione sulla corona e dietro la linea frontale

Stadio 2: diradazione sulla corona più accentuata

Stadio 3: diradazione più accentuata

Lo stadio 3 è rarissimo da vedere in una donna, mentre le calvizie androgenetiche più comuni raggiungono solamente il primo stadio.

Come risolvere

L’unica soluzione al momento per combattere la calvizia pare essere il trapianto dei capelli, a meno che non si voglia utilizzare un toupet, ovvero un parrucchino.

Il trattamento farmacologico, come il Minoxidil e il Finasteride funzionano solamente quando le calvizie si trovano nei primi stadi di sviluppo, e la certezza non è al 100%.

 

Alopecia Androgenetica: Diagnosi e Ricrescita

Alopecia Androgenetica Cause Cure e Prodotti per la Calvizia e la Perdita dei CapelliL’alopecia androgenetica è una patologia che provoca una progressiva diminuzione della qualità del capello, che caratterizza una perdita parziale o totale dei capelli.

Calvizia da Stress: Cause, Prevenzione e Cure

Calvizie Psicogena Caduta e Perdita dei Capelli da Stress Soluzioni e CureL’Alopecia Psicogena detta anche Calvizie da Stress è una patologia che provoca la caduta dei capelli.

Seppur non ben ancora definita, la più probabile causa

Calvizia Ereditaria: un problema di origine genetico

Perdita Capelli Ereditaria Calvizie di origine Genetica e OrmonaleNella maggior parte dei casi la perdita dei capelli è da attribuirsi a un problema genetico, in quanto la patologia viene trasmessa attraverso i geni materni.

La Calvizie Maschile: Terapie e Soluzioni

Calvizie Maschile: Cause Soluzioni e Prodotti Migliori contro la Perdita e la Caduta dei CapelliL'uomo è piu' soggetto al diradamento dei capelli rispetto alla donna. Le cause sono sia meccaniche (lavaggio e spazzolatura), sia genetiche, detta alopecia androgenetica, che ambientali e ormonali.

La Calvizia Femminile: le Cause e le Cure Migliori

Calvizie Femminile: Cause Soluzioni e Prodotti Migliori contro la Perdita e la Caduta dei CapelliLa calvizie femminile è molto diversa da quella descritta nell'uomo, naturalmente la donna non va incontro ad uno sfortimento della chioma, se non in età avanzata, quindi le cause e i rimedi per questo tipo di patologia sono differenti rispetto alla



Newsletter

iscriviti per ricevere notizie ed offerte