Centri Trapianto

Mappa dell'Italia Puglia Molise Campania Abruzzo Marche Lazio Umbria Basilicata Toscana Emilia Romagna Calabria


Home Cause Caduta Capelli

Le Cause della Caduta dei Capelli

Le Principali Cause della Caduta dei Capelli e della Calvizie o AlopeciaMolti pensano che le cause della caduta dei capelli, comunemente chiamata calvizia, sia dovuta a fattori e problemi legati alla salute dell'individuo, tuttavia questo non è del tutto vero, infatti il capello ha un suo decorso naturale e quindi un ciclo di vita che va dalla sua nascita alla morte.

Il follicolo pilifero lasciato dal capello morto verrà poi sostituito da un nuovo capello, che dovrà essere di qualità uguale o superiore al precedente, questo

 

significa che è normale trovare capelli nel lavandino dopo essersi fatti uno shampoo o dopo essersi pettinati.

 

Per comprendere al meglio le cause della calvizie e i fattori che la determinano occorre fare una breve introduzione del normale ciclo di vita di un capello, che va incontro a 4 fasi:

 

  1. Fase Metanagen: il capello sta crescendo, ma non è ancora emerso dal cuoio capelluto;
  2. Fase Anogen: è il periodo di crescita del capello, fase che dura dai 3 ai 5 anni per gli uomini e fino a 7 anni nelle donne. Questo spiega come queste ultime possano avere capelli molto lunghi;
  3. Fase Catagen: è una fase di stallo che dura mediamente 15 giorni in cui il capello cessa di crescere e di ricevere ogni nutrimento dal follicolo. Il capello in questa fase non cresce e non cade;
  4. Fase Telogen: è la fase che precede la morte e la perdita del capello, qui cessa ogni attività di crescita e il capello è sostenuto unicamente dal follicolo attendendo la caduta. Questa fase dura all’incirca 120 giorni.

Fasi del Ciclo di Vita dei Capelli

Dopo la caduta del capello, passano circa 3 mesi prima della rinascita di uno nuovo e se questo presenta una consistenza o una qualità inferiore al suo predecessore, allora ci troviamo dinanzi ad una forma di alopecia.

Le Principali Cause della Calvizie

Diversi sono i fattori e le cause che provocano la caduta dei capelli e possono essere di origine ereditaria, dovute a forte stress fisico o psicologico, alimentazione sbagliata, farmaci o anche derivanti dallo smog.

Tra le forme più comuni di perdita di capelli vi sono:

  • alopecia androgenetica (anche chiamata calvizia comune): è una delle più diffuse forme di calvizia legata a fattori genetici e ormonali. E’  generalmente accompagnata da una produzione eccessiva di sebo, che coopera alla non ricrescita del capello ostruendo il follicolo capillare. Interessa principalmente la zona frontale e superiore del capo.
  • telogen effluvium: trattasi di una forma di calvizia copiosa, omogenea e temporanea, generalmente dovuta a situazioni di forte stress o post-parto.
  • alopecia areata: si presenta con una caduta di capelli repentina e si manifesta solo in alcune aree del capo;
  • alopecia totale: come l’alopecia areata, questa comporta la caduta dei capelli in maniera repentina interessando però tutto il capo.


Newsletter

iscriviti per ricevere notizie ed offerte